Home Clitocybe

Clitocybe

Clitocybe gibba (Pers.) P. Kumm. 1871

Fungo che si individua con certezza esaminando la reazione del KOH che dev'essere nulla (foto reazione di Marino Zugna)

Descrizione tratta dal Testo di Antonio Gennari "Funghi"

Cappello : 4-6 cm di diametro, dapprima quasi convesso o con piccolo umbone, si apre scavato ad imbuto nel fungo adulto. Colore beige,ocra,orlo costolatura corta e ondulato, superficie liscia,quasi brillante, un pò fioccosa, fibrillosa.

Lamelle : abbastanza fitte, molto decorrenti, strette, biancastre, talvolta con sfumature rosate.

Gambo : cilindrico,slanciato,elastico,ingrossato alla base, il colore in alto è simile al cappello

Carne : bianca, piuttosto tenace,elastica, più fibrosa nel gambo.Sapore dolciastro

Clitocybe gibba

Ultimo aggiornamento Lunedi 13 Dicembre 2010 05:41
 

Clitocybe alkaliviolascens Bellù

Fungo ripescato dall'erbario dell'AMB di Muggia a seguito di ampia discussione circa le fievoli differenze tra Clitocybe costata,squamulosa, alkaliviolascens e gibba.

Macroscopicamente un grande e decisivo aiuto lo da il reagente KOH che reagisce in maniera dissimile:

riporto un passo della discussione (Marino Zugna):.... Il KOH, ha sicuramente una diversa reazione tra il gruppo gibba = nullo, costata positivo ma incostante, ed il gruppo bresadoliana e squamulosa, fortemente reattivo = brunastro e alkaliviolascens = bruno-violaceo.
In ogni caso, sembrerebbe che all'interno di quest'ultimo gruppo le reazioni siano abbastanza instabili, alle volte forti alle volte meno forti, al punto che sia stata massa in dubbio la stessa validità tassonomica della reazione "non sarebbe il primo caso e nemmeno l'ultimo".
Per quel poco che conosco sulla reazione al KOH di queste specie, almeno per quelle che ho testato personalmente, posso affermare che la reazione, per quanto riguarda C. alkaliviolascens, è fortemente positiva, anche negli esemplari secchi, e si manifesta con una colorazione bruno-violacea molto intensa, soprattutto nella cuticola e nelle carni sottostanti ad essa, mentre in C. gibba essa è praticamente nulla o appena giallino pallido......

ecco le foto della specie in esame che ha mostrato un evidente viraggio bruno-violaceo

Clitocybe alkaliviolascens

Ultimo aggiornamento Lunedi 13 Dicembre 2010 05:41
 

Clitocybe odora (Bull.) P. Kumm. 1871

 

Fungo trovato sui Monti della Laga - Ceppo - Stazzi di Jacci di Verre - 1800 m 16.09.09

Descrizione dedotta dal Testo "Funghi" di Antonio Gennari

Cappello : 4-8 cm , dapprima convesso, poi pian-convesso con al centro un lieve umbone ottuso,
infine depresso, con margine più o meno ondulato.
Superficie pileica di colore grigio-verdastro, cuticola non separabile.

Lamelle : mediamente fitte,strette,adnate-decorrenti, di colore crema-ocraceo,grigio-verdastro,
filo intero e concolore

Gambo : 4-7 x 0,5-1 c, cilindrico, lievemente ingrossato alla base, superficie fibrillosa-striata
longitudinalmente, colore simile al cappello

Carne : poco abbondante,scarsa,biancastra con sfumature verde-azzurognole.
Odore penetrante ed intenso di anice
, sapore dolciastro.

Commestibilità : commestibile di scarso valore soprattutto per il suo odore molto intenso

Scheda Mycobank

Ultimo aggiornamento Lunedi 13 Dicembre 2010 05:42
 

Design Stefano Pisciella

Questo sito fa uso di Cookies per migliorare la navigabilità. Continuando nella navigazione accetti l'utilizzo di tali Cookies. L'operazione è comunque reversibile: per saperne di più puoi approfondire l'argomento cliccando maggiori informazioni.

Accetto i cookies di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information