Amena: Associazione Micologia e Natura Abruzzese

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Amena: Associazione Micologia e Natura Abruzzese

Orchid watching

E-mail Stampa PDF

Un anno dopo la pubblicazione di "Io amo le Orchidee". Ho deciso di condividere i rinvenimenti di orchidee del 2017. Pubblicando in forma di semplice diario "Orchid Watching". Non è stato facile per i troppi problemi personali che ho avuto. Anche se con ritardo sono riuscito in questo, grazie alla passione per le orchidee e la felicita che riesco a vivere insieme a loro.

Sono disponibili entrambe le pubblicazioni. Potete richiederle via mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o contattando il 349 7832689

Ferrilli Vincenzo

Titolo - "Orchid watching" diario 2017

Formato - A5

Specie descritte - 39

Numero di foto - 133

Illustrazioni 2 di - Erika di Giannatale

Orchid watching

Titolo - "Io amo le Orchidee" Diario 2016

Formato - A4

Specie descritte - 24

Numero di foto - 51

Io amo le Orchidee

Ultimo aggiornamento Venerdì 16 November 2018 12:15
 

Corso di Rinnovo a Novembre- Teramo

E-mail Stampa PDF

Ciao a tutti,

 

l'Amena indice a Teramo un Corso di Rinnovo del Tesserino per la Raccolta Funghi della Regione Abruzzo presso la Sala del Sian di Casalena-Teramo


le lezioni si svolgeranno il 22 e il 24 c.m. dalle ore 20.00 alle 22.30, si raccomanda la puntualità

 

Il corso parte come gratuito ma vi chiederemo di associarvi......non potete dirci di no.

Potete prenotarvi semplicemente rispondendo come commento a questo post oppure chiamando al 333.5283357, risponde bruno.

Sul menù principale sul tasto moduli documenti utili.

saluti

 

 

Elenco iscritti:

- Arcangeli Florindo
- Astolfi Vincenzo
- Bianchi Franco
- Bindi Domenico
- Bonfini Maria
- Calandri Luciano
- Calandrini Sergio
- Calista Giovanni
- Cardelli Romagna Riccardo
- Carinelli Alfonso
- Chiodi Piero
- Ciprietti Antonio
- Cocci Marco
- D'Ambrosio Carlo
- D'Antonio Nicola
- D'Ascanio Gabriele
- D'Eustachio Osvaldo
- De Laurentiis Alessandro
- Di Baldassarre Candida
- Di Damiano Franco
- Di Donatantonio Angelo
- Di Egidio Christian
- Di Egidio Giuseppe
- Di Felice Gabriele
- Di Felice Sandrino
- Di Furia Giovanni
- Di Giacomo Massimo
- Di Giuseppe Sesto
- Di Giustino Anselmo
- Di Lorenzo Fabrizio
- Di Marcangelo Bernardo
- Di Marcangelo Graziano
- Di Marcello Francesco
- Di Marcello Giustino
- Di Marco Lothar
- Di Michele Doviglio
- Di Paolantonio Alfredo
- Di Pietrantonio Gianpiero
- Di Pietro Guerino
- Di Stefano Romeo
- Di Tizio Pietro
- Di Tizio Santino
- D'Ostilio Giovanni
- Fiastra Dario
- Flamminj Nicola
- Franchini Enzo
- Francioni Cesino
- Fioravante Enzo
- Florimbi Salvatore
- Galanti Elio
- Giuliani Renzo
- Governtori Attilio
- Grossi Luigi
- Grossi Piero
- Ioannoni Claudio
- Ippolito Domenico
- Lanari Giovanni
- Lupinetti Orazio
- Luzi Mirco
- Malatesta Berardo
- Maranci Mario
- Marcozzi Pasquale
- Meo Gianni
- Micaletti Antonio
- Moretti Giovanni
- Nallira Piero
- Nori Dino
- Palestini Antonio
- Pallotta Vincenzo
- Palozzi Giuliano
- Perazzi Romano
- Passerini Bartolomeo
- Patacchini Riccardo
- Pompilii Orlando
- Quaranta Valentino
- Ragonici Marco
- Ragusi Luigi
- Renacatini Fileno
- Ricci Marcello
- Sansonetti Domenica
- Santulli Michele
- Scalone Silvano
- Scaloni Mario
- Sichini Attilio
- Standoli Sandro
- Tassoni Gabriele
- Terribile Francesco
- Ticchioni Giovanni
- Troiani Angelo
- Troiani Bina

Ultimo aggiornamento Lunedi 21 November 2016 08:57
 

Accademia dei Fisiocritici

E-mail Stampa PDF

Accademia dei FisiocriticiCollezione di circa 1800 funghi in terracotta, non tutti in esposizione per mancanza di spazio, realizzati dal medico fisiocritico Francesco Valenti Serini (1795-1872) di Villa a Sesta (SI). Collezione unica per il materiale usato. Ad oggi non si conoscono altre raccolte micologiche realizzate in terracotta.
Valenti Serini Si laureò in medicina, rivolgendo la sua attenzione soprattutto a studi botanici. Esercitò la professione medica in ospedali fiorentini rendendosi conto delle atroci sofferenze patite dai numerosi intossicati da funghi e, spesso, dell’inutilità delle cure. Ciò lo spinse a tornare nella sua città natale per dedicarsi allo studio dei macromiceti con l’intento di mettere tutti in condizione di riconoscere i corpi fruttiferi eduli da quelli velenosi.
Per far conoscere i funghi velenosi anche a chi non sapeva né leggere né scrivere e per ovviare alla loro rapida decomposizione, eseguì, fin dal 1838, riproduzioni in creta che cuoceva in una piccola fornace appositamente costruita. Come modelli utilizzava corpi fruttiferi raccolti da lui stesso o da persone da lui stipendiate a questo scopo, li disegnava, li riproduceva in terracotta e li colorava.

Riproduzione in Terracotta
Della ricca collezione realizzata donò la parte più consistente al Comune di Siena con il desiderio che fosse esposta in un luogo pubblico affinché potesse essere di qualche utilità al popolo.
Nei primi anni del Novecento la collezione senese, costituita da 1619 esemplari riprodotti a tutto rilievo e da 165 tavolette, fu studiata da Arturo Nannizzi. Oggi la ricca collezione è parzialmente esposta nel Museo dei Fisiocritici, a cui è pervenuta nel 1929: con questo si è realizzato l’intimo desiderio di Valenti Serini che, pur avendo in animo di donare la collezione all’Accademia di cui faceva parte fin dal 1848, non lo fece per divergenze sorte con alcuni Accademici negli ultimi anni della sua vita.
A Valenti Serini, che si occupò con tanto impegno e con grande passione di micologia, va riconosciuto il merito di essere stato tra i primi studiosi a comprendere che, solo conoscendo i funghi in tutti gli stadi del loro sviluppo, si possono prevenire gli avvelenamenti. Altro suo merito fu la divulgazione e la diffusione delle conoscenze micologiche, in un periodo in cui ben poco filtrava dalla ristretta cerchia degli scienziati.

Link  The Terracotta Fungi of Francesco Valenti Serini (1795-1872) (APS Features. doi:10.1094/APSFeature-2016-05)

 

Bello: "se facciamo una gita col pulman" ???

 


Ultimo aggiornamento Lunedi 24 Ottobre 2016 12:08
 

Intossicazione da Clitocybe nebularis

E-mail Stampa PDF

Clitocibe nebularisTre persone sono rimaste intossicate in Valle Peligna dopo aver ingerito funghi ricevuti in regalo.I residui di funghi consumati sono stati inviati dal Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione della ASL 1 al Centro Micologico Regionale dell’Arta Abruzzo che ha sede presso il Distretto Provinciale di L’Aquila, che si occupa delle intossicazioni fungine. Le analisi dei residui fungini ha messo in evidenza la presenza della Clitocybe nebularis.Si tratta di un fungo che non rientra nell’elenco delle specie ammesse al consumo da parte del Ministero della Salute, anche se veniva consumato nelle nostre zone, fino a qualche anno fa. la tossicità o quanto meno una sua scarsa tollerabilità da parte di persone a maggiore sensibilità individuale e nei casi di consumo ripetuto può provocare fenomeni di bioaccumulo. l’unica certezza sulla commestibilità viene solo dalla conoscenza. E’ necessario quindi far controllare i funghi raccolti presso gli Ispettorati Micologici dei Dipartimenti di Igiene delle ASL ed evitare il fai da te.

Ultimo aggiornamento Martedì 18 Ottobre 2016 19:20
 

Corso di Rinnovo a Teramo

E-mail Stampa PDF

Ciao a tutti,

iscrizioni chiuse per raggiunto limite di sala, apriamo altro Corso che si terrà durante la prima settimana di dicembre p.v.....prenotatevi

Per gli iscritti a questo corso ci vediamo martedì 25 e giovedì 27 c.m. all ore 20.00, puntuali per favore

Il Corso sarà gratuito ma vi chiederemo di associarvi.......grazie

AMENA

 

Elenco degli iscritti:

 

- Barnabei Massimo
- Belfiore Elvis
- Carnevale Luigi
- Cappelli Roberto
- Ciammaricone Vittorio
- Ciampani Piero
- Ciancaglione Giuseppe
- Ciancaglione Romolo
- Cianci Pino
- Cingoli Francesco
- Cosmi Aldo
- Costantini Carlo
- Croce Flavio
- Cruciani Rovaglio
- Daprile Andrea
- De Dominicis Giovanni
- De Dominicis Serafino
- De Iulis Bruno
- De Iulis Sandro
- Di Domenico Sergio
- Di Filippo Albina Rita Luisa
- Di Filippo Maria
- De Flaviis Pasquale
- Di Francesco Enrico
- Di Francesco Giuseppe
- Di Francesco Sandrino
- Di Gennaro Roberto
- Di Giangiacomo Giulio
- Di Giovannntonio Luigi
- Di Giovanni Michele
- Di Lello Vincenzo
- Di Nicola Annunzio
- Di Ottavio Alfonso
- Di Patrizio Nilo
- Di Sabatino Tito
- Di Salvatore Sabatino
- Di Sante Antonio
- Di Simone Adriano Alessio
- Di Simone Mario
- Di Simone Remo
- Di Tommaso Emiliano
- Di Tommaso Paolo
- Di Vittorio Giovanna
- Di Vittorio Pier Vittorio
- Faenza Bruno
- Fantozzi Giovanni Mario
- Fantozzi Vincenzo
- Ferroni Antonio
- Gelao Maria
- Gramenzi Giovanni
- Ioannone Giuseppe
- Ippoliti Gabriele
- Ippoliti Lucio
- Lattanzi Emidio
- Magrini Gianfranco
- Marinelli Romeo
- Marini Graziano
- Marsilii Fernando
- Maselli Giuseppe
- Mastrilli Pierino
- Mastrosanti Nicolino
- Meo Raffaele
- Meo Vincenzo
- Montani Agostino
- Nerone Antonio
- Ordinelli Rita
- Paoletti Galileo
- Pierannunzi Andrea
- Pierannunzi Paolo
- Pierannunzi Patrizio
- Pisciaroli Francesco
- Pisciaroli Margherita
- Quaranta Fernando
- Quaranta Mario
- Ranalli Lucio
- Reggi Bruno
- Ricci Maurizio
- Roscioli Giuseppe
- Rotelli Rolando
- Seca Aldo
- Serrini Mattia
- Silvi Lalage
- Simonella Anselmo
- Tondo Gianluca
- Zilli Franco
- Zitti Pietro

Ultimo aggiornamento Giovedi 09 Febbraio 2017 14:19
 
Pagina 4 di 23

Attività Associazione

Clicca vai su Natura

LINK CONSIGLIATI




App. Funghi Italiani

Peromelo



Design Stefano Pisciella

Questo sito fa uso di Cookies per migliorare la navigabilità. Continuando nella navigazione accetti l'utilizzo di tali Cookies. L'operazione è comunque reversibile: per saperne di più puoi approfondire l'argomento cliccando maggiori informazioni.

Accetto i cookies di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information