NUOVA AMENA APS

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Shock anafilattico

E-mail Stampa PDF

Una pensionata di 84 anni e' morta a causa della puntura di un insetto. L'anziana era andata a cercare funghi in un bosco vicino casa sua, a Gorfigliano (Lucca). E' stata trovata cadavere nel bosco da altri cercatori di funghi, che hanno allertato il 118 e i carabinieri di Gramolazzo. Da un primo esame del medico legale, la pensionata sarebbe morta per shock anafilattico causato dalla puntura di un insetto.

VespaLe forme di shock anafilattico si manifestano con calo della pressione sanguigna e perdita di coscienza. Tra le cause più frequenti di shock anafilattico ci sono la puntura di api, vespe e calabroni. In alcuni soggetti allergici ad un alimento i sintomi si manifestano soltanto se si esercita uno sforzo fisico, successivamente all'assunzione di un determinato alimento. 
In caso di reazione allergica, è bene chiamare immediatamente soccorso (se possibile un'ambulanza). Nel frattempo l'infortunato va fatto sdraiare controllando frequentemente il polso e la respirazione: se necessario, si può praticare la respirazione artificiale. L'adrenalina rappresenta il farmaco per eccellenza e deve avere un ruolo centrale nel trattamento acuto dell'anafilassi; quando è indicata, può essere somministrata per via intramuscolare nella coscia. In farmacia sono disponibili fiale preconfezionate con adrenalina predosata e resa resistente al calore. Pur essendo l'uso di queste siringhe molto facile, è necessario farsi spiegare dettagliatamente dal medico le modalità d'impiego.

Penso sia una precauzione da prendere da parte dei cercatori di funghi, ma non solo. Il portare sempre con se una confezione di Adrenalina che può salvare la vita da questa patologia inprevedibile e violenta che può portare alla morte in pochi minuti.

Ferrilli Vincenzo

Ultimo aggiornamento Giovedi 29 Settembre 2011 09:52
 

Fukushima

E-mail Stampa PDF

FUNGHI CONTAMINATI - Il governo giapponese ha deciso di proibire in 16 municipalità dell’area attorno a Fukushima la vendita di funghi shiitake, una varietà molto diffusa in oriente. Lo ha dichiarato il portavoce del governo, Yukio Edano, sottolineando che sono stati riscontrati alti livelli di radioattività nei funghi   coltivati all’aria aperta. I funghi coltivati al chiuso potranno invece essere consumati. L'annuncio è giunto mentre l’esecutivo di Tokyo ha fatto sapere di essere costretto ad abbassare le stime sulle previsioni dell’andamento dell’economia.

 

 

Radioattività

E-mail Stampa PDF

Una nuova ricerca effettuata da Greenpeace in Ucraina ha riscontrato elevati livelli di contaminazione radioattiva in molti alimenti di base. A 25 anni di distanza dal disastro di Chernobyl, una nuova ricerca di Greenpeace in Ucraina rileva alti livelli di contaminazione radioattiva in molti alimenti di base, come latte e funghi. A marzo 2011, infatti, gli esperti di radiazioni di Greenpeace hanno raccolto e analizzato 114 campioni di prodotti alimentari nelle aree di Rivnenska Oblast e Zhytomyrska Oblast e, per confronto, in varie località nell’area di Kiev. I campioni sono stati acquistati nei mercati locali o ottenuti dai contadini.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 20 Aprile 2011 09:47
 
Pagina 24 di 24

Attività Associazione

 

ipj1Iscrivetevi qui

Link Modulo Iscrizione 2020

per rinnovare e per la prima iscrizione

e potete partecipare ai nostri Corsi

Paga qui l'Iscrizione

Il Nostro Iban
IT39F0307502200CC8500837686
Intestato a Nuova Amena APS


Clicca vai su Natura

LINK CONSIGLIATI




App. Funghi Italiani

Peromelo



Design Stefano Pisciella

Questo sito fa uso di Cookies per migliorare la navigabilità. Continuando nella navigazione accetti l'utilizzo di tali Cookies. L'operazione è comunque reversibile: per saperne di più puoi approfondire l'argomento cliccando maggiori informazioni.

Accetto i cookies di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information